Slot machines e alcolici senza autorizzazione: bar chiuso e maxi multa

Abusivo due volte: la Questura di Brescia ha chiuso un locale di Carpenedolo che non aveva l’autorizzazione né per la vendita di bevande che per l’installazione di slot machines

Abusivo due volte: sia perché non aveva mai chiesto l’autorizzazione al Comune per la somministrazione di alimenti e bevande, sia perché non era mai stato autorizzato dalla Questura all’installazione di slot machines. Inevitabili le conseguenze: il locale è stato chiuso, con provvedimento immediato e fino a nuovo ordine. 

E non solo è stato denunciato l’attuale proprietario, ma anche il precedente: reo di non aver depositato la licenza in Questura prima della vendita, come da prescrizioni. E’ successo a Carpenedolo, in un bar del centro: gli accertamenti sono proseguiti dallo scorso novembre e si sono conclusi in questi giorni con l’ordinanza di chiusura per attività abusiva, a firma del municipio, e con un decreto di cessazione dell’attività (con chiusura immediata) firmato invece dal Questore Vincenzo Ciarambino.

Alcolici e slot machines: tutto abusivo

Altri dettagli emergono dalle indagini effettuate in queste settimane dagli uomini della Polizia di Stato in collaborazione con i tecnici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Il locale per mesi ha proseguito nella sua attività pur senza avere nessuna licenza, nemmeno la più basilare: vendeva abusivamente alcolici e non agli ignari avventori senza aver mai nemmeno presentato richiesta di Scia, la Segnalazione certificata di inizio attività.

Le slot machines erano state poi installate con la collaborazione (fraudolenta) di tecnici specializzati: anche loro sono stati deferiti all’autorità giudiziaria per complicità. Sono ancora in corso i conteggi degli incassi realizzati abusivamente, e quindi indebitamente sottratti all’erario. Oltre alla chiusura sono in arrivo sanzioni salatissime: più di 20mila euro che dovranno essere versati dal vecchio e dal nuovo proprietario.
 

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • Abbandono di rifiuti: 200.000 euro di multe in un anno, arrivano le fototrappole

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Commerciante e padre di famiglia, muore il giorno del suo compleanno

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Morte di Jennifer, la donna che l’ha investita accusata di omicidio stradale

  • Bimba di poco più di un mese si spegne in ospedale: "E' volata in cielo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento