Cronaca Via Papa Giovanni XXIII

Esce da casa e vaga nella notte per un chilometro: paura per un bimbo, denunciati i genitori

Fortunatamente il bambino non è caduto a lato della strada, e non ha invaso la carreggiata molto trafficata. È stato portato in salvo dai carabinieri

Immagine generica di repertorio

Ha trovato la porta di casa aperta, l'ha imboccata ed è uscito, vagando nella notte senza paura. Non ci sarebbe nulla di particolare, se non il fatto che il protagonista della vicenda è un bambino di due anni di età, alto poco più di 70 centimetri. La vicenda arriva dalla Bassa, da Carpenedolo, ed è raccontata stamane sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi. 

I fatti. Giovedì sera attorno alle 22:30 una giovane donna affacciata al balcone di casa sua ha notato sulla strada un bambino che camminava, apparentemente in solitudine. L'allarme della ragazza ha messo in moto una pattuglia dei carabinieri della locale stazione. Perlustrando la zona da dove è giunta la segnalazione, i militari con il faro della loro volante hanno illuminato la strada fino a che si sono imbattuti nel piccolo. 

Fermata la vettura, i carabinieri sono scesi, hanno avvicinato il bambino, lo hanno tranquillizzato e infine portato a bordo. Grazie ai dipendenti dell'Ufficio Anagrafe comunale, i militari sono risaliti ai genitori del piccolo. Raggiunta la loro abitazione, il bimbo ha potuto riabbracciare papà e mamma. Per i genitori, oltre al sollievo di aver riavuto il figlio sano e salvo, ora iniziano i guai: entrambi sono stati denunciati a piede libero per omessa custodia e abbandono di minore. Stando alla ricostruzione, il bambino sarebbe uscito dalla porta di casa lasciata aperta dai genitori, che non si sarebbero nemmeno accorti della fuga. Il piccolo ha vagato per circa un chilometro, a lato di una strada piuttosto trafficata.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esce da casa e vaga nella notte per un chilometro: paura per un bimbo, denunciati i genitori

BresciaToday è in caricamento