rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Carpenedolo

Ricoperti di bolle rosse dopo la serata di festa: scoppia il caso delle dermatiti

Sarebbero diverse le persone colpite dalla dermatite da acaro nella Bassa Bresciana: gli ultimi casi a Carpenedolo dopo Montichiari e Remedello

Presto per parlare di “invasione”, comunque qualche focolaio non manca: soprattutto nella Bassa, a Carpenedolo, Montichiari e Remedello. Sono questi i tre paesi più colpiti, almeno per ora: si parla della cosiddetta dermatite da acaro, conseguenza del morso dei piccoli animaletti che solitamente vivono nel legno tarlato, tra vecchie assi e travi, mobili antichi e casette per gli attrezzi.

In ordine di tempo, scrive il Bresciaoggi, gli ultimi ad essere colpiti un gruppetto di giovani che stava passando una serata insieme nella taverna di casa. Qui sarebbero stati colpiti, tutti quanti o quasi, dalla dermatite da acaro. Non se ne sarebbero accorti subito, perché è così che funziona: l'acaro morde ma gli effetti arrivano dopo qualche ora.

I fastidiosi effetti della dermatite

In molti tra i presenti si sarebbero comunque rivolti al medico di base o addirittura al pronto soccorso. Gli effetti pratici sono ovviamente fastidiosi: un irresistibile prurito, piccole pustole (e magari anche un po' di sangue) dove c'è stata la puntura, irritazione e dermatite.

Ma la situazione può anche peggiorare, fino ai casi rari di febbre, nausea, vomito e dissenteria. Circostanze estreme, che non si verificano quasi mai: comunque è meglio starci attenti. In caso meglio rivolgersi subito al proprio medico. La cura più efficace, a volte, è quella più semplice: potrebbe bastare una crema ad hoc.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricoperti di bolle rosse dopo la serata di festa: scoppia il caso delle dermatiti

BresciaToday è in caricamento