Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro / Contrada del Carmine

Carmine, stop alla movida: cronaca di un’ordinanza. «E’ filato tutto liscio»

Superato il primo week end con ordinanza annessa: locali chiusi entro le 01.00 nel 'quadrilatero' della movida. Qualche mugugno dagli esercenti: "Una scelta assurda, in una delle poche zone vive dalla città"

Per un attimo è sembrato di essere da un’altra parte. Come fosse il primo giorno di scuola si sono comportati tutti bene al Carmine, con l’avvio dell’ordinanza che impone la chiusura anticipata ai locali del ‘quadrilatero’, per l’occasione appositamente ‘accerchiati’ e controllati da polizia e carabinieri.

Meglio andarci cauti, è ancora presto per cantare vittoria: e la cautela la suggeriscono sia dai locali, che già lamentano “un’ordinanza assurda e controproducente, in una delle zone più vive e apprezzate della città”, sia dagli uffici comunali.

Il primo week end intanto è comunque filato via liscio, senza intoppi: alle 00,45 l’ultima bevuta, i camerieri che cominciano a ‘sbarazzare’ i tavoli, qualche saracinesca già si abbassa. La Polizia Locale tiene d’occhio l’orologio, alle 1,00 è scattata l’ora X, l’ora della chiusura.

La zona intera si svuota, la scena ha dell’incredibile. Quando una mezzoretta dopo arrivano i mezzi speciali dell’Aprica, per pulire e lavare le strade, tutto intorno non è rimasto quasi nessuno.

I fedelissimi della movida si sono spostati, magari appena più in là in San Faustino, oppure andando a ‘rimpolpare’ quell’Arnaldo che pareva in crisi, e ora prova addirittura a rilanciarsi come brand. Ma è soltanto l’inizio, le prove d’ordinanza proseguiranno fino ad ottobre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carmine, stop alla movida: cronaca di un’ordinanza. «E’ filato tutto liscio»

BresciaToday è in caricamento