menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Colpo grosso nella villa dell'imprenditore: rubati auto e gioielli

Ladri in azione nella notte, in Via Adro a Capriolo: la vittima, Michele Piensi, è un imprenditore in pensione. Rubati gioielli per decine di migliaia di euro, poi una Fiat 500. Il cane stordito con le crocchette

Colpo grosso nella villa dell'imprenditore: tra preziosi, orologi e pure un'automobile (una Fiat 500) i ladri si sono portati via un bottino da circa 50mila euro. E' successo a Capriolo, nella villa di Via Adro di Michele Piensi, imprenditore in pensione, tra l'altro a poche ore dalla violenta rapina al bar Le Bistrot, sempre a Capriolo.

I ladri sarebbero entrati in casa prima delle 2. Arrivati da dietro, dove però c'è il cane: sarebbe stato ammansito (e forse stordito) con delle crocchette “rinforzate”. Una volta dentro i ladri hanno rovistato dappertutto, in cerca di preziosi, gioielli o contanti. In un armadio a muro l'obiettivo: la cassaforte.

Aperta pure quella, si sono portati via tutto: i blocchetti degli assegni e vari documenti, ma in particolare due orologi di collezione, uno d'oro e uno in edizione limitata da 1000 esemplari, che insieme possono valere anche qualche decina di migliaia di euro. Sul tavolo c'erano il telecomando del cancello e della Fiat 500: hanno preso pure quella e sono scappati.

Il padrone di casa e la moglie si sono accorti del furto solo la mattina dopo. Increduli e spaventati: non si sono accorti di nulla. Ingente il bottino, circa 50mila euro: indagano i Carabinieri. Non è la prima volta: nel 1991 l'ex imprenditore era stato sfiorato da un colpo di fucile, durante una rapina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento