Omicidio Zani: 30 anni di carcere al figliastro e alla moglie di Giuseppe

Secondo il tribunale di Brescia, furono dunque Maurizio Alghisi e Valeriana Alghisi a compiere e pianificare l'omicidio del 78enne falegname in pensione

Valeriana Alghisi

Omicidio Zani. Il Tribunale di Brescia ha condannato a 30 anni di carcere Maurizio e Valeriana Alghisi, figliastro e moglie della vittima.

Secondo quanto stabilito dai giudici, l'autore materiale dell'omicidio di Giuseppe, il falegname in pensione 78enne ucciso a coltellate nella sua abitazione di Capriolo, fu appunto il figliastro Maurizio, reo-confesso, mentre Valeriana fu la mente che elaborò il piano per assassinarlo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento