Cronaca

Malore dal benzinaio: morto giovane allenatore di calcio

Dopo essere sceso dal furgone per fare benzina, si è accasciato al suolo: malore fatale, inutile ogni tentativo di soccorso.

I primi sintomi li ha accusati la sera prima, quando è uscito in anticipo dal lavoro e non si è recato al campo da calcio dove aveva in programma un'amichevole contro la prima squadra. La mattina successiva si stava regolarmente recando al lavoro, quando, mentre si apprestava a fare benzina, si è accasciato al suolo. Il nuovo malore era più grave, e gli è costato la vita. 

Maurizio Menassi, 38 anni, residente a Capriolo, è deceduto tra le mani dei soccorritori giunti a bordo dell’eliambulanza partita dall’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo. Sposato, padre di un giovane figlio, Maurizio era un grande appassionato di calcio e faceva l’allenatore della squadra Juniores dell’Erbusco. 

La società ha espresso, al pari di tante altre dove Maurizio ha lavorato, profondo cordoglio per l’improvvisa scomparsa. Inevitabile il rinvio della gara di Coppa in programma domenica tra la squadra dell’Erbusco e il New Team Franciacorta, squadra allenata - per un assurdo scherzo del destino - dal fratello di Maurizio, Roberto Menassi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malore dal benzinaio: morto giovane allenatore di calcio

BresciaToday è in caricamento