Arrestato 28enne, colpisce al volto con calci e pugni la convivente

Il fatto è avvenuto a Capriolo lunedì pomeriggio. L'uomo, José Souza Duarte, 28 anni, convivente e padre del figlio della donna, l'ha colpita ferocemente al volto con calci e pugni. Ricoverata alla maxillo facciale, rischia di perdere un occhio

Ennesimo episodio di violenza sulle donne nel bresciano. Lunedì pomeriggio, una donna di 34 anni residente a Capriolo è stata ricoverata alla maxillo facciale dell´ospedale Civile di Brescia per la frattura dell´osso orbitale destro, in seguito alle violenze del convivente, padre di suo figlio.

La donna, che ora rischia di perdere l’occhio, è stata colpita a calci e pugni da José Souza Duarte, 28enne originario di Santo Domingo. E’ statalei stessa a chiamare i soccorsi. Una volta ricoverata, è scattata la denuncia. L’uomo è stato arrestato e rinchiuso nel carcere di Canton Mombello. Il bimbo della coppia è stato affidato a una zia materna.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giovane papà stroncato dal Coronavirus: Alessandro aveva solo 48 anni

  • Coronavirus: giovane direttrice di banca trovata morta in casa dal fratello

  • Economia bresciana in lutto: nello stesso giorno muoiono due imprenditori

  • Coronavirus in provincia di Brescia: morti e contagi Comune per Comune

  • Coronavirus, nel Bresciano 274 contagi e 69 decessi nelle ultime 24 ore

  • "Hai combattuto da eroe": addio a Marco, morto a soli 43 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento