Malore dopo un brutto infortunio sul lavoro: operaio in eliambulanza al Civile

L'operaio, di soli 19 anni, è stato colpito allo stomaco da un pesante manufatto artigianale. Le sue condizioni si sono aggravate dopo il rientro a casa: è stato trasferito in elisoccorso al Civile

Foto d'archivio

L'infortunio, poi il malore e la corsa in ospedale. Giovedì pomeriggio di paura per un giovane operaio di casa a Capovalle, trasferito in eliambulanza al Civile di Brescia.

Gabriele Graziotti - questo il nome del lavoratore 19enne - sarebbe stato colpito allo stomaco da un pesante manufatto mentre era al lavoro in una ditta di Pregastine di Preseglie. Un incidente che sembrava banale, tanto che il giovane non ha ritenuto necessario chiamare i soccorsi ed è semplicemente tornato a casa.

Una volta arrivato nell'abitazione, che divide assime ai genitori, avrebbe però accusato un malore ed è quindi scattata la chiamata al 112. Sul posto si sono  precipitate un'ambulanza, un'automedica e pure l'elisoccorso, dato che le condizioni del 19enne sembravano piuttosto critiche. Per fortuna l'allarme è rientrato dopo il ricovero al Civile di Brescia: il giovane operaio non sarebbe infatti in gravi condizioni.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Pannelli fotovoltaici a Brescia: come funzionano e quali sono i vantaggi

  • Alla scoperta del Sentiero delle Grotte, gioiello nascosto del Lago d'Iseo

I più letti della settimana

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

  • Ragazzo di 16 anni gravissimo dopo un tuffo: trauma spinale, rischia la paralisi

  • Esce dalla villa per andare in edicola, imprenditore travolto e ucciso da una moto

  • Bambina bresciana sparisce in spiaggia, incubo per mamma e papà

  • Lui è in gravi condizioni, rischia di morire: marito e moglie sposi in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento