Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Spalto San Marco

Botte e sangue dietro le sbarre: furibonda rissa tra 20 detenuti

Tragedia sfiorata al carcere di Canton Mombello: maxi-rissa tra 20 detenuti, quattro di loro ricoverati in ospedale in un bagno di sangue. Altro allarme lanciato dai sindacati

Maxi-rissa al carcere di Canton Mombello, in Via Spalti San Marco a Brescia: in tutto sarebbero stati coinvolti almeno una ventina di detenuti, in quattro sono stati ricoverati e medicati in ospedale, in un bagno di sangue. La situazione è rientrata alla normalità solo a seguito dell'intervento della Polizia Penitenziaria.

I detenuti rissosi sono stati separati e trasferiti in celle diverse da quelle in cui stavano prima. Non è ancora chiaro quale sia stato il motivo scatenante la maxi-zuffa. Sta di fatto che non è la prima volta che capita, e poteva anche andare peggio: i sindacati parlano di “tragedia sfiorata”, dell'ennesimo episodio risolto a fatica a causa di “carenze strutturali” e “lavoratori della polizia sotto organico”.

Dei venti carcerati che sono finiti alle mani quasi tutti hanno riportato lievi ferite: come detto, per quattro di loro si è reso necessario il ricovero in ospedale. Sangue al volto, contusioni e fratture a braccia e gambe, ferite ed escoriazioni in tutto il corpo: un quadro desolante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Botte e sangue dietro le sbarre: furibonda rissa tra 20 detenuti

BresciaToday è in caricamento