menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cane Jerry: scampato al padrone, ora lotta contro la burocrazia

Il cane Jerry, sopravvissuto dopo essere rimasto sepolto vivo 40 ore sotto un cumulo di terra, aspetta da settimane di essere adottato, ma una norma blocca le numerose richieste arrivate da tutta Italia

Jerry, il tredicenne cane bretone sepolto vivo, dopo essere sopravvissuto alla crudeltà del suo padrone, ora sta affrontando una sfida altrettanto ardua: la burocrazia italiana.

Il cane è, infatti, ancora al canile di San Pietro in attesa di essere adottato, e non perché manchino le richieste – tra le quali c’è quella della figlia del Molleggiato –, ma perché bisogna aspettare che venga istruito il processo a carico dell'ex-proprietario: fino ad allora, la procedura d’affido resta bloccata.



Intanto, dicono gli addetti del canile, Jerry sta bene: “Dorme molto, riesce a farsi un giretto intorno alla struttura e mangia con appetito, nonostante gli acciacchi dovuti alla sua età.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Coronavirus

Covid: 43 casi in una settimana, in paese è allerta massima

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento