Cronaca

Esche-killer: avvelenato il cane della Protezione civile

Le polpette avvelenate erano impregnate di funghi tossici. Olte al cane che si occupa della ricerca di persone scomparse, è stato colpito anche un pastore tedesco

Mr. Brown è un prezioso bracco utilizzato dalla Protezione civile, in grado di effettuare la ricerca molecolare e mettersi sulle tracce di persone scomparse. Da giovedì Mr. Brown lotta tenacemente per non morire a causa dell'avvelenamento che ha subìto in seguito all'ingestione di esche-killer. 

L'avvelenamento è avvenuto sui monti di Collio, in località Corna Blacca, nei pressi del bivio per il Pezzeda, ne dà notizia il quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. A quanto pare Mr. Brown, al pari di un pastore tedesco, ha ingerito una polpetta di carne mescolata con funghi altamente velenosi, forse la famosa amanita. A risultare compromesso è il suo fegato: il cane è in pericolo di vita, le speranze che si salvi non sono nulle, ma nemmeno così alte. 

Le esche pare che siano state disseminate in merito alla faida in corso tra i cacciatori di lepri. Al momento non ci sono ipotesi su chi possa esserci dietro il gesto, che ha scatenato la rabbia di tanti cittadini, a cominciare ovviamente dalla proprietaria di Mr. Brown, Katia Zamboni di Lumezzane. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esche-killer: avvelenato il cane della Protezione civile

BresciaToday è in caricamento