rotate-mobile
Cronaca Collio / Via Monte Maniva

Strage di cani a Collio: dall’inizio dell’anno decine di morti

Bocconcini avvelenanti in terra montana, in Valtrompia ma anche in Valsabbia: si indaga su una presunta faida tra cacciatori, che in pochi mesi ha fatto strage di cani, morti a decine

Probabilmente una faida d’altri tempi, che coinvolge diverse squadre di cacciatori: gli uni contro gli altri, pronti a tutti pur di intralciare l’attività venatoria degli ‘avversari’.

Questo il motivo principale della piccola strage di cani che ormai da settimane coinvolge la Valtrompia e la Valsabbia, in particolare nei pressi del Passo Maniva: e le segnalazioni purtroppo si sprecano, solo un paio di settimane fa a Bagolino si erano registrati almeno una decina di decessi.

Ora la ‘patata bollente’ rimbalza su Collio dove di cani, dall’inizio dell’anno, ne sono morti davvero a decine. Una situazione insostenibile, così l’ha definita l’amministrazione comunale, e che pone seri rischi non solo nei confronti degli amici animali.

I bocconi avvelenati, spesso ‘mischiati’ con prelibatezze cui i cani non sanno resistere, sarebbero stati ritrovati a macchia d’olio, su una vasta ‘fetta’ di territorio montano.

Si consiglia la massima attenzione e, in caso d’emergenza, la segnalazione immediata: ci sono pure indagini in corso, ma i tempi sembrano ancora lunghi. Forse troppo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di cani a Collio: dall’inizio dell’anno decine di morti

BresciaToday è in caricamento