Cronaca

Cagnetta incaprettata e gettata ancora viva nel fiume Po

L'animale è stato gettato lungo l'argine del Po, nel mantovano, prima ancora di morire. Aveva le zampe legate fra loro con una corda

Potrebbe essere morta dopo una lunga agonia la cagnetta trovata senza vita, con le zampe legate tra loro, lungo le rive del Po, in terra mantovana. Un esemplare meticcio, di circa 10 anni, che è stato ritrovato esanime a due passi dal fiume.

Forse da tempo malato, si indaga comunque sulla brutalità della sua improvvisata sepoltura, sul perché avesse le zampe legate con una corda, come incaprettata, sull’eventualità di una morte piena di sofferenza.

Non è da escludere infatti, come ribadito dalle guardie ecozoofile, che la cagnetta sia stata ‘lanciata’ lungo l’argine, verso il fiume, quando era ancora viva. E’ stata ritrovata, senza vita, da un passante, nella mattina di sabato.

Si tratterebbe infine di una randagia, non avendo ‘addosso’ né microchip né tatuaggio di riconoscimento.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cagnetta incaprettata e gettata ancora viva nel fiume Po

BresciaToday è in caricamento