Cronaca

Campione del Garda: revocato il sequestro degli immobili

Il sequestro era scattato a seguito di un'inchiesta per abuso di ufficio e lottizzazione abusiva

Il Tribunale del riesame di Brescia ha revocato il sequestro preventivo degli immobili di proprietà o in concessione alle società Coopsette e Campione del Garda spa, a Campione del Garda, frazione del comune di Tremosine.

I beni erano stati sequestrati dalla Guardia di Finanza, lo scorso 9 luglio, nell'ambito di un'operazione contro l'abuso di ufficio e la lottizzazione abusiva di 14 ettari situati nel comune di Tremosine.

Venti gli indagati tra amministratori pubblici, imprenditori e professionisti; trecento le unità immobiliari che erano state poste sotto sequestro preventivo.

A dare notizia dell'ordinanza di dissequestro emessa dal Tribunale è la stessa Coopsette, i cui avvocati avevano nei giorni scorsi presentato i ricorsi al Tribunale del riesame insieme ai legali della Campione del Garda spa.


''La decisione del Tribunale di Brescia ci conforta rispetto all'impegno costantemente profuso per garantire il totale rispetto delle normative e della sicurezza dell'intervento sul borgo di Campione del Garda - dichiara in una nota il presidente di Coopsette, Fabrizio Davoli -. Mi auguro che sia ora possibile procedere nel risanamento e nella valorizzazione del borgo storico, continuando a investire risorse preziose nell' intervento''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campione del Garda: revocato il sequestro degli immobili

BresciaToday è in caricamento