Camionista legato e imbavagliato, furto da 200mila euro sulla A4

Camionista affiancato da banda di malviventi che, pistola in pugno, lo legano e lo imbavagliano per sottrargli il mezzo e il prezioso carico, proveniente da Montichiari, oltre 200mila euro di prezioso ottone

Un camionista rumeno di 34 anni, lavoratore dipendente per una ditta di autotrasporti con base a Montichiari, è stato rapinato ‘in corsa’ sull’autostrada A4, assalito mentre era alla guida del suo automezzo come fosse una moderna diligenza.

I banditi in questione hanno affiancato il mezzo pesante in piena notte, sulla A4, all’altezza dell’uscita dell’aeroporto di Orio al Serio. Sul rimorchio del camion infatti un prezioso bottino: materiali ferrosi, per la maggior parte ottone, diretti verso il Lussemburgo, per un valore commerciale superiore ai 200mila euro.

Sulla macchina tre uomini, incappucciati, che invitano il camionista a fermarsi, brandendo una pistola. L’uomo è costretto così a parcheggiare in una piazzola di sosta, in cui viene aggredito e picchiato, prima di essere imbavagliato e legato.

In due salgono sul camion, e si allontanano, il terzo rapinatore riprende l’automobile. L’autocarro viene ritrovato qualche ora più tardi, svuotato del suo carico, nel parcheggio di un albergo, in territorio di Dalmine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescava quintali di cocaina dall'oceano, poi li portava a Brescia per lo spaccio

  • Brutta sorpresa dopo lo shopping: auto sparite fuori dal centro commerciale

  • Da pochi mesi in Indonesia, morto a 42 anni Davide Savelli

  • Le prime cinque aziende bresciane per fatturato

  • Schianto frontale nella notte: auto sventrata, morto un uomo

  • Incidente stradale in scooter, morta la 39enne Rachele Marino

Torna su
BresciaToday è in caricamento