Strage di cani e gatti domestici: 8 morti in poche ore

Allarme bocconi avvelenati a Calvisano, tra la frazione di Mezzane e i campi che portano a Isorella: in pochi giorni sarebbero già morti 8 cani, e spariti diversi gatti. Le accuse dell'Ufficio per i Diritti degli Animali

A conti fatti, una vera strage: otto cani morti avvelenati in pochi giorni. E' successo a Calvisano, tra lo sgomento e la rabbia dei padroni delle vittime, e dei residenti di zona. Sarebbe stato individuato un doppio epicentro: nella frazione di Mezzane, lungo il fiume Chiese, e nell'area agricola lungo la strada che porta da Calvisano e Isorella.

A lanciare l'allarme per primo l'Ufficio per i Diritti degli Animali del Comune: più di otto cani sarebbero già deceduti, molti gatti invece sarebbero spariti. Molti proprietari avrebbero già sporto denuncia contro ignoti: l'invito, per chi ancora non l'avesse fatto, è quello di contattare l'ufficio comunale o via mail (uda@comunedicalvisano.it) oppure al telefono (0309968353).

Non si esclude l'ipotesi che i bocconi avvelenati fossero destinati alle volpi: un metodo comunque illegale, sottolineano dall'Uda di Calvisano, spesso utilizzato nel bresciano per eliminare i predatori di pollai e selvaggina. Una pratica dal “notevole impatto ambientale, in quanto le carcasse degli animali avvelenati sono pericolose: provocano la morte dei carnivori che se ne cibano”.

Non solo cani e gatti domestici: tra le “povere vittime” si segnalerebbero anche cani e gatti randagi, oltre a diversi animali selvatici come topi, talpe, mustelidi, corvidi e rapaci. Avvelenare un animale è un reato penale: la legge proibisce e punisce la distribuzione di sostanze velenose e prevede pure la reclusione, da 6 mesi a 3 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento