Usava l'auto aziendale per andare a rubare: 38enne nei guai

Secondo gli inquirenti l'uomo è responsabile di numerosi furti di rifiuti elettronici e informatici avvenuti all’interno dell’area ecologica di Calvisano

Utilizzava l'auto della cooperativa che lo aveva assunto per caricare la refurtiva dei colpi messi a segno nell'area ecologica di Calvisano. Nei guai è finito un 38 romeno, residente nel comune della Bassa. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Calvisano, l'uomo sarebbe responsabile dei furti di rifiuti elettronici e informatici avvenuti all'interno della discarica.

L'uomo - operaio ecologico e dipendente della cooperativa sociale incaricata per la raccolta differenziata porta a porta in vari comuni della zona - è stato stato sottoposto all'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Secondo quanto ricostruito, per trasportare la refurtiva fino alla propria abitazione avrebbe utilizzato più volte anche l’auto aziendale.


 

Potrebbe interessarti

  • Per tutta estate il paese illumina strade e palazzi: sul lago il borgo più romantico d'Italia

  • Fascicolo Sanitario Elettronico: come consultare i referti online

  • Comune di Brescia: sedi CAAF Cgil

  • Le migliori gelaterie di Brescia

I più letti della settimana

  • A tutta velocità, fermato dalla Polizia: a bordo c’è un bimbo che sta male

  • Si sporge dal finestrino, ragazzo cade dal furgone in corsa e muore sul colpo

  • Tenta il suicidio nel ristorante dove lavora, gravissimo giovane cameriere

  • In arrivo un'ondata di caldo record: quando è previsto il picco

  • Tragica morte di ‘Ale’, la svolta: operaio indagato per omicidio colposo

  • Crolla a terra mentre fa la spesa, le sue condizioni sono disperate

Torna su
BresciaToday è in caricamento