Cronaca

Orrore in paese, cane morto abbandonato in un'aiuola: "È lì da due giorni"

Succede a Calvisano: il cagnolino è stato trovato in un'aiuola della pista ciclabile che si trova accanto alla Provinciale. L'indignazione corre su Facebook, ma nessuno ha avvisato la Polizia Locale

La carcassa del cane

Lo vedevano spesso vagare libero per il paese, segnalando puntualmente la sua presenza sui gruppi Facebook, sperando così che i proprietari andassero a riprendere il cagnolino e badassero a lui con più attenzione. Ma puntualmente il cane, un meticcio di piccola taglia, fuggiva da casa e girava per le strade di Calvisano. L'ultimo drammatico avvistamento martedì: la carcassa del meticcio giaceva in un'aiuola della pista ciclabile situata accanto alla Provinciale.

Probabilmente investito da un'auto e poi spostato in un'aiuola: sarebbe rimasto lì per due giorni, a detta di chi ha segnalato il drammatico ritrovamento su Facebook, ma non alla Polizia Locale che sarebbe prontamente intervenuta per rimuovere il cane e rintracciare i proprietari. Non è andata così: nessuna chiamata è mai giunta al comando dei vigili del paese prima della mattinata di giovedì: in seguito a una segnalazione, il comandante della Locale si è immediatamente attivato per cercare il cadavere del cane, senza però trovare più nulla.

Evidentemente i padroni, nel frattempo avvisati dal tam tam sui social, si erano già mossi per recuperare la carcassa del cagnolino. Una morte che probabilmente si poteva evitare, segnalando agli organi competenti e non solo su Facebook, le continue fughe del cagnolino. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in paese, cane morto abbandonato in un'aiuola: "È lì da due giorni"

BresciaToday è in caricamento