Piadine farcite, ma di droga: chiuso locale bresciano

Serrande abbassate, per 30 giorni, alla 'Artigianpiada' di Calvisano. Lo ha deciso il Questore.

Polizia e Carabinieri mettono i sigilli al locale

Un 'covo' di spacciatori e tossicodipendenti, che ha attirato l'attenzione delle Forze dell'ordine. Dai controlli, al blitz dei carabinieri e dei poliziotti della divisone Pas il passo è stato piuttosto breve. I sigilli alla 'Artigianpiada' di Calvisano sono scattati martedì mattina: il Questore di Brescia ha sospeso l'attività del locale per 30 giorni.

Il  provvedimento è scattato dopo i diversi controlli effettuati dai carabinieri di Calvisano nel locale che "presenta seri problemi di legalità per la continua presenza di soggetti legati al contesto criminale degli stupefacenti e della tossicodipendenza", come si legge nella nota diffusa dalla Questura di Brescia.

In particolare, i militari hanno appurato che il locale fosse ormai diventato "un luogo d’incontro, contrattazione e scambio di stupefacenti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'ha massacrata a mani nude, poi è andato al bar": il killer è appena diventato papà

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • La tragica fine di Francesca: picchiata e strangolata al parco pubblico

  • Strangolata al parco: fermato ragazzo di 29 anni, è accusato di omicidio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

Torna su
BresciaToday è in caricamento