Cronaca

Calvagese: rimprovero per i brutti voti, 13enne scappa di casa

Notte d'angoscia per i genitori. Il giovane è rimasto lontano da casa per 12 ore. Mobilitato l'intero paese. In campo anche l'unità cinofila per paura che gli fosse capitato qualcosa

Una veduta di Calvagese

Dodici ore da incubo per una due coniugi di Calvagese che, la sera tra martedì e mercoledì, si son visti fuggire di casa il figlio di 13 anni, dopo una lite in famiglia per il cattivo andamento scolastico del ragazzo.

I carabinieri di Desenzano e Bedizzole e gli agenti della Locale, aiutati dal padre, dagli alpini e dallo stesso sindaco del paese, Ivana Patrizi, sono stati impegnati nelle ricerche fino al mattino di mercoledì. Perlustrate tutte le zone più impervie del paese, anche con l'aiuto dell'unità cinofila, tanto che col trascorrere delle ore si era cominciato a pensare il peggio.


Poi il lieto fine. Il ragazzo è ricomparso spontaneamente, raccontando di aver passato la nottata a casa di un amico. Un grosso spavento dopo ore di angoscia per l'intera comunità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calvagese: rimprovero per i brutti voti, 13enne scappa di casa

BresciaToday è in caricamento