Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Calcinato

In preda a un raptus, aggredisce la compagna e poi picchia anche i carabinieri

Inevitabile la notte in guardina. Non è stato facile bloccarlo: l'uomo continuava a dare in escandescenze

Sarebbe stato colpito da un improvviso raptus di follia il 54enne che solo un paio di sere fa ha aggredito la sua compagna, una donna di 49 anni, prima di aggredire anche i carabinieri che erano intervenuti per difenderla. E' successo a Ponte San Marco, a Calcinato, nella zona di Via Stazione. L'uomo è stato arrestato, ma dovrà essere tenuto d'occhio dal punto di vista psichico.

Aveva difatti da poco scontato una pena per aver aggredito la madre, condannato agli arresti domiciliari. E' ancora da verificare se invece al momento dell'ultima aggressione fosse in stato di alterazione. Pare abbia continuato a ripetere parole senza senso, prima e dopo aver aggredito anche i militari.

I carabinieri sono intervenuti a seguito di una segnalazione dei vicini di casa. Non è la prima volta che l'uomo da di matto: questa volta la situazione però sarebbe degenerata. E così lo hanno trovato mentre cercava di raggiungere la sua compagna, per finire il lavoro che aveva già cominciato: l'aveva già picchiata e malmenata.

Non è stato facile bloccarlo: l'uomo continuava a dare in escandescenze. Solo una volta immobilizzato si è tranquillizzato, e forse solo allora si è reso conto di cosa stesse facendo. Sul posto anche l'automedica e i vigili del fuoco. L'uomo è rimasto una notte in caserma: la situazione si è risolta così. Ma non è ancora finita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In preda a un raptus, aggredisce la compagna e poi picchia anche i carabinieri

BresciaToday è in caricamento