Migliaia di tonnellate di rifiuti illegali: arrestato imprenditore, altri 20 indagati

Maxi-operazione dei Carabinieri Forestali: smantellato un vero “racket” dei rifiuti bresciani, coinvolte tre aziende, arrestato un imprenditore

I sigilli a una delle aziende coinvolte © Bresciatoday.it

Migliaia e migliaia di tonnellate di rifiuti illegali e mai smaltiti, più di un centinaio i soggetti interessati o coinvolti nel “traffico”, una ventina gli indagati, tre aziende attive nelle operazioni, un noto imprenditore in manette: è questo il quadro inquietante che emerge nell'ambito dell'inchiesta coordinata dal sostituto procuratore Ambrogio Cassiani e portata a termine, nella pratica, dai Carabinieri Forestali.

Sono stati perquisiti e sequestrati gli interi “complessi aziendali” di tre diverse imprese ubicate a Calcinato, Desenzano del Garda e Cellatica: la prima è quella che sarebbe principalmente coinvolta, la San Marco Metal Trading srl, per cui è stato arrestato anche il suo titolare, l'imprenditore 56enne (residente proprio a Calcinato) Augusto Rigon. Non sono stati resi noti invece nominativi e locazioni delle altre due aziende coinvolte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'operazione è il risultato di una lunga e articolata attività investigativa: tutto è cominciando pedinando un carico illecito di rifiuti che proveniva da Provaglio Valsabbia, e diretto appunto a Calcinato. Monitorando costantemente le attività della San Marco Metal Trading, i militari hanno potuto verificare come il titolare gestisse clandestinamente migliaia di tonnellate di rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Quattro mesi di lotta contro il Coronavirus: è morto il dottor Fiorlorenzo Azzola

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento