400 tamponi per il Coronavirus sparsi per strada: recuperati dopo la segnalazione di un automobilista

Incredibile ritrovamento a Calcinato. I carabinieri, dopo la segnalazione di un automobilista, hanno recuperato ben 4 scatole di tamponi prodotti dalla ditta “Copan Flock Technologies srl” di Brescia.

Al volante della sua auto si è trovato di fronte ben 4 grosse scatole che giacevano sulla carreggiata. All'interno dispositivi sanitari indispensabili per fronteggiare l'emergenza Coronavirus: i famigerati tamponi per accertare la positività al virus, oggetto di tanti appelli e richieste.

Erano finiti in strada, a Calcinato. Per fortuna l'automobilista ha immediatamente avvertito i carabinieri, che hanno provveduto al recupero dei dispositivi: ben 400 tamponi nasali per covid-19 prodotti dalla ditta “Copan Flock Technologies srl” di Brescia. Il materiale, regolarmente sigillato nelle apposite confezioni, era sparso lungo Via Statale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'ipotesi più probabile, si legge nel comunicato diramato dall'Arma, è quella che il carico sia stato inavvertitamente perso durante il trasporto. Ora i tamponi sono al sicuro, all'interno della Stazione dei carabinieri di Bedizzole, in attesa di conoscere il legittimo proprietario. 
  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: primo bambino positivo in una scuola bresciana, classe in isolamento

  • Masturbava ragazzini al parco, in cambio gli comprava scarpe e spinelli

  • Incidente in A4 tra Desenzano e Brescia: chilometri di code

  • Precipita per oltre 8 metri: muore sotto gli occhi dei nipotini di 6 e 8 anni

  • Colpo di pistola in Commissariato: agente muore dopo il trasporto in ospedale

  • Abbandonata dal marito, chiedeva l'elemosina in paese, è stata uccisa dal figlio che avrebbe dovuto proteggerla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento