Cronaca

Entra nella casa del fratello, lo trova morto in un lago di sangue

CALCINATO. Nella giornata di giovedì, l’84enne Giovanni Landini - ex ingegnere bresciano - è stato trovato in un lago di sangue nella sua abitazione di via XX Settembre. La terribile scoperta è stata fatta dal fratello, sagrestano nella parrocchia di Don Ruggero Zani.

Stando a una prima ricostruzione fornita dai carabinieri, la tragedia sarebbe stata causata da un improvviso malore. Landini sarebbe caduto a terra in bagno, battendo la testa sullo spigolo in marmo alla base della doccia. Il colpo ha subito provocato un copioso sanguinamento. 

Pare che all’arrivo del soccorsi l’anziano non fosse ancora morto, ma ogni tentativo di salvargli la vita è risultato vano. Un terribile lutto in famiglia, anche perché il dramma si è consumato il giorno prima del matrimonio della sua nipote Cecilia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Entra nella casa del fratello, lo trova morto in un lago di sangue

BresciaToday è in caricamento