rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Calcinato

Chiedono 5.000 euro per disertare un'asta, tre arresti in provincia

I tre sono accusati di aver richiesto denaro a una persona interessata all'acquisto di un immobile pignorato, in cambio della loro rinuncia a prendere parte ad un'asta

Tre liberi professionisti sono stati arrestati dai carabinieri della Compagnia di Desenzano del Garda  nell'ambito dell' operazione 'Incanto' portata a conclusione lo scorso giovedì.

I tre sono accusati di aver richiesto il pagamento di 5 mila euro, in cambio della loro rinuncia a prendere parte ad un'asta per la vendita di un immobile pignorato, a una persona interessata all'acquisto sostenendo che sarebbero stati in grado di offrire grandi cifre, maggiori a quelle nelle sue possibilità.

Si tratta di un 52enne di Mazzano, un 44enne di Calcinato ed un 66enne residente a Leno ma originario di Catania, tutti incensurati e tutti titolari di diverse attività nel campo del commercio e della ristorazione. L'arresto è stato convalidato e i tre sono ora sottoposti all'obbligo di dimora nel comune di residenza. Le indagini dei militari avevano preso avvio dopo la denuncia di una 24enne residente nella Bassa bresciana.

La ragazza era intenzionata a riacquistare l'abitazione del fidanzato coetaneo che era stata pignorata da Equitalia dopo il fallimento della ditta di cui il giovane era titolare.

Durante la visita dell' immobile insieme al custode giudiziario, la ragazza era stata avvicinata dai tre uomini che le avevano soldi per disertare l'asta, raccontando di essere in possesso di grandi somme di denaro. Allora lei ha deciso di chiedere l'intervento dei militari, che giovedì hanno fermato i tre uomini dopo che il 66enne aveva appena intascato la busta contenente una prima tranche del denaro.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiedono 5.000 euro per disertare un'asta, tre arresti in provincia

BresciaToday è in caricamento