menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Arrivano al cimitero, ma non c'è il loculo per seppellire la nonna

L'incredibile disavventura capitata a una famiglia bresciana. Anche il sindaco ha chiesto scusa

Una storia che definire insolita è un eufemismo, raccontata da Bresciaoggi: al cimitero di Calcinato i familiari di un'anziana da poco scomparsa hanno dovuto aspettare più di mezz'ora, sotto il caldo solo dell'estate, che si liberasse il loculo dove far riposare la salma della loro amata parente.

Si sarebbe trattato di un errore burocratico, una mancata comunicazione, una dimenticanza: una volta arrivati al cimitero, durante il funerale, i parenti non hanno potuto tumulare la salma della nonna. Appunto perché mancava il loculo.

Una vicenda tragicomica. I parenti sotto il sole, la salma in cerca del riposo eterno, i figli della donna che hanno dovuto lasciare il cimitero e correre in municipio a chiedere spiegazioni. E qualche spiegazione è arrivata.

All'origine di tutto un errore umano, e di una sola persona (e per cui è stata già avviata una procedura disciplinare), un “disguido – ha detto il sindaco Marika Legati – nella trasmissione della documentazione”. Adesso la salma riposa, il primo cittadino ha chiesto scusa. E la famiglia è stata esentata dal pagamento delle spese cimiteriali.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento