menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commessa prende a bottigliate un rapinatore

Lo ha colpito con delle bottigliette che teneva sotto il bancone. Per tutta risposta l'uomo le ha spruzzato sul viso uno spray urticante all'altezza della bocca. A quel punto, la donna - impavida e risoluta - ha afferrato un coltello e con un fendente lo ha colpito a un braccio

Fino ad ora ha messo a segno lo spettacolare numero di 13 rapine. Ed è per questo che il bandito sta ormai togliendo il sonno, oltre agli investigatori, anche a diversi commessi che lavorano nelle aree di servizio di notte, nei tratti bresciani della A4 e della A21. Gli autogrill più colpiti sono stati quelli di "Ghedi Est", "Valtrompia" e "Sebino".

L’ultima volta è toccato al "Campagnola Est”. Ma stavolta il malvivente non si è trovato davanti una commessa arrendevole, anzi. Una volta sentitesi minacciata, la donna ha iniziato ha tirargli addosso delle bottigliette d’acqua, poi lo ha ferito al braccio con un coltello da cucina.

Alle 2.40 era entrato nell'autogrill della Fini Fast sulla A4, nel territorio di Calcinato, direzione Verona, coprendosi il viso con un sacchetto di carta sul quale aveva fatto due buchi per gli occhi. Senza parlare, ha fatto intendere alle  quarantaduenne cassiera che doveva aprire la cassa e consegnargli l’incasso.

Lei però lo ha colpito con delle bottigliette che teneva sotto il bancone. Per tutta risposta l’uomo le ha spruzzato sul viso uno spray urticante all'altezza della bocca. A quel punto, la donna  - impavida e risoluta - ha afferrato un coltello e con un fendente lo ha colpito a un braccio.

Il bandito, però, è riuscito a rubare dalla cassa quasi 500 €, per poi scappare a piedi. Riavutasi dallo choc, la commessa ha chiamato il 113. Ora la polizia stradale di Verona Sud, insieme a quella di Cremona, Seriate e Brescia, che stanno da tempo stanno dando la caccia all’autore di analoghi furti negli ultimi sei mesi, hanno intensificato ulteriormente l’allarme nella zona.

L’unica certezza è che, prima di cercare un nuovo colpo al "Campagnola Est", il rapinatore, sempre che si tratti di una sola persona, controllerà che non ci sia nessuna donna nel turno di notte.

Rapina il negozio di una sua ex compagna di scuola, subito arrestato
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento