Domenica, 17 Ottobre 2021
Cronaca Calcinato

Imprenditore accoltellato, arrestato in una cascina il suo aggressore

Lo hanno trovato privo di sensi in una cascina: è stato accompagnato in ospedale e poi arrestato l'aggressore di Luca Lussignoli

E' durata pochi giorni, meno di una settimana, la fuga dell'aggressore di Luca Lussignoli, l'imprenditore di Calcinato (titolare insieme al collega Rizzi della Rizzi&Lussignoli) che lunedì era stato accoltellato e rapinato nel piazzale esterno dell'azienda: come scrive Bresciaoggi, un 25enne di origini rumene e con problemi di tossicodipendenza è già stato arrestato dai carabinieri.

I militari sono arrivati a lui a seguito della segnalazione di un contadino, che a sua volta l'ha trovato svenuto e privo di sensi in un casolare in mezzo alla campagna, in località Sant'Anna. Ovviamente non ha opposto resistenza: è stato accompagnato in ospedale e solo successivamente è stato identificato e interrogato.

In meno di tre giorni si sarebbe reso protagonista di una doppia aggressione. Mercoledì sera infatti avrebbe accoltellato anche il fratellastro, e a quanto pare con la stessa lama con cui era stato colpito Lussignoli. Non è chiaro il motivo della seconda aggressione: forse una lite per futili motivi, forse una richiesta di soldi.

Sul movente stanno comunque indagando i carabinieri. Il 25enne dopo aver accoltellato il fratello si sarebbe dato alla fuga, in mezzo alla campagna. Avrebbe raggiunto una cascina abbandonata e qui sarebbe caduto mentre cercava un nascondiglio. La mattina dopo è stato trovato e arrestato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore accoltellato, arrestato in una cascina il suo aggressore

BresciaToday è in caricamento