Cronaca

Padre di famiglia ucciso a coltellate: in casa trovati droga e contanti

Omicidio a Calcinato, le indagini proseguono: in casa di Gennaro Esposito, il 37enne ucciso a coltellate da Dione Cheikh, sono stati trovati contanti, bilancini di precisione e droga

Due testimoni avrebbero assistito alla scena, i vicini di casa. Uno di questi stava rientrando a bordo della sua auto, avrebbe visto il 34enne senegalese impegnato a infierire sul corpo già martoriato del 37enne. Entrambi i testimoni, uno in auto e uno in casa, si sarebbero accorti della lama utilizzata per colpire.

Un coltello da cucina, che Cheikh avrebbe tirato fuori da un cassetto nel momento clou del litigio poi degenerato. L'uomo è ora accusato di omicidio volontario aggravato. A dare l'allarme proprio i due vicini di casa che avrebbero assistito alla scena.

La macchina dei soccorsi si è mossa rapidamente, ma per Gennaro Esposito non c'è stato niente da fare: troppo gravi le ferite riportate. Indagini serrate, in queste ore: il 34enne Cheikh verrà sicuramente sentito dagli inquirenti. Per il momento non avrebbe detto nulla, si sarebbe trincerato dietro le spalle dell'inevitabile silenzio del colpevole.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padre di famiglia ucciso a coltellate: in casa trovati droga e contanti

BresciaToday è in caricamento