Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca

Nel granturco una 'foresta' di marijuana: scoperta maxi piantagione con 150 piante

Arrestato un agricoltore di 32 anni di Calcinatello: nel suo campo (coltivato a mais) sono state sequestrate anche 150 piante di marijuana

Una maxi-piantagione di marijuana mimetizzata tra le piante di granturco è stata smascherata dai carabinieri con l'ausilio delle immagini raccolte in volo dall'elicottero: in mezzo a un vasto campo di mais spuntavano delle piantine “sospette”, che hanno messo nei guai un giovane agricoltore di 31 anni, un ragazzo di Calcinato proprietario del terreno dove era piantata la canapa illegale.

E' stato già arrestato dai militari in attesa di ulteriori sviluppi giudiziari: l'arresto è stato convalidato, con disposizione dei domiciliari. In tutto sono state sequestrate più di 150 piante alte più di un metro, quasi pronte per il raccolto. Nella sua abitazione non è stato però trovato nulla che lo possa legare al mondo dello spaccio: né un'area adibita alla “produzione”, né bilancini di precisione né sacchetti.

In ogni caso le sue responsabilità sono chiare: mentre l'elicottero dei carabinieri di Orio al Serio era in volo, si è avvicinato ai militari del Radiomobile appostati poco lontano per chiedere informazioni. Questi gli hanno risposto che si trattava di un servizio di controllo per la stagione turistica: il 31enne allora ha cercato di nascondere altre quattro piante, in vaso, ma è stato subito beccato.

La piantagione abusiva era stata allestita nelle campagne di Ponte San Marco, al confine con Mazzano. Non è dato sapere se il sorvolo dei militari abbia fatto seguito a una “soffiata”, o se invece si trattassero di controlli di routine. Sta di fatto che gli illeciti non sfuggono all'occhio attento dai carabinieri. Anche dal cielo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel granturco una 'foresta' di marijuana: scoperta maxi piantagione con 150 piante

BresciaToday è in caricamento