menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre case svaligiate in un sola notte, presa la banda della Range Rover

In manette quattro albanesi, stando a quanto ricostruito sono i responsabili di tre furti avvenuti lo scorso 21 febbraio nel Bresciano

Organizzati, veloci ed efficaci, tanto da riuscire a mettere a segno tre furti, in altrettante abitazioni, in una sola notte. Queste le caratteristiche del sodalizio - tutto albanese - sgominato dai carabinieri di Varese al termine di due mesi di indagini.

Specializzati nei furti in abitazione

Gli inquirenti l’hanno battezzata la banda delle Range Rover, dato che per mettere a segno i numerosi furti si spostavano prevalentemente a bordo della citata tipologia di auto. E di chilometri ne facevano parecchi: partivano dalla loro base logistica, nell’hinterland Milanese, per colpire le abitazioni di diverse province della Lombardia, ma pure dell’Emilia.

Sono passati anche dal Bresciano, la notte del 21 febbraio scorso. In poche ore hanno messo a segno tre colpi: prima hanno fatto irruzione in un’abitazione di Caino, prelevando vestiti e preziosi, poi in un appartamento di Nave - oltre ai gioielli si erano impossessati della Golf dei padroni di casa - infine hanno derubato un’anziana residente ad Iseo. Altri furti sono stati commessi nel Varesotto e perfino nel Ravvenate. 

Nel mirino i parcheggi degli areoporti

Nel mirino dei malviventi anche i parcheggi degli aeroporti milanesi di Malpensa e Linate: lì la banda si impossessava delle auto - prevalentemente Range Rover Evoque - che poi usava per mettere a segno i colpi.

I quattro componenti della associazione criminale sono stati arrestati all’alba di giovedì e devono rispondere di furto aggravato, furto in abitazione, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento