menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

CAI Desenzano: il piacere della scoperta, accessibile a tutti

Un sito web completamente rinnovato, i collegamenti diretti ai Comuni gardesani, le nuove funzionalità di Twitter e Facebook. Tutto pronto anche per la stagione estiva, in vista delle celebrazioni del 2013, per i 150 anni

Tante novità in vista per la nuova stagione del CAI Desenzano, che si prepara tra l’altro a celebrare i 150 anni del Club Alpino Italiano con una serie di iniziative a carattere locale ma che verranno combinate con quelle di altre sezione lombarde, nell’ottica di una costruzione di un vero contenitore di esperienze che coinvolgerà invece tutte le sezioni italiane, il Cammina CAI 150, quasi una naturale evoluzione del Cammina Italia, escursioni mirate per riscoprire le meraviglie naturali e paesaggistiche del nostro Paese. Altra grande innovazione quella che riguarda il nuovo sito web, completamente rinnovato e presentato giovedì sera nella sede di Via Tobruch a Desenzano del Garda. Davanti ai soci e alla stampa il duro lavoro di Moira Maccaferri, endorser d’eccezione insieme a Celestino Marcoli, presidente di sezione: tante nuove pagine e una modalità di navigazione più semplice e intuitiva, e più adatta al web 2.0 con tanto di riferimenti a Twitter e Facebook.

“Più accessibilità e più collaborazione, da parte di tutti i soci, con la possibilità di interagire e di pubblicare le proprie idee e suggerimenti. Una sezione eventi aggiornata di continuo, e in automatico, un calendario completo con un colore per ogni Commissione, una parte dedicata alla senti eristica anche in multilingue, in inglese e in tedesco, molto dettagliata e con ampie descrizioni dei percorsi, dal dislivello alla distanza, dalla durata ai tracciati”. A tutto questo ai aggiunge “la possibilità di poter scaricare le mappe in formato GPX”, ideale per i navigatori, una sezione completa dedicata alle attività e ai corsi, una ricchissima photogallery di cui vi anticipiamo un ‘gustoso’ assaggio.


Un’altra idea? La possibilità di aggiungere le proprie foto, e i propri commenti, e una nuova area riservata a cui sarà necessario iscriversi da zero per poter usufruire delle diverse funzionalità ora presenti, dall’area bacheca per pubblicare i propri annunci e fino alla sezione dedicata alla modulistica, non quella che si trova sul CAI ufficiale ma quella invece più locale, e più interessante, tra cui il “Proponi la tua escursione”, poi vagliata dal direttivo desenzanese. Parte integrante della sezione ‘Biblioteca’, contenitore che si fa pure archivio, e che a breve sarà riempita con tutte le tracce GPS, le vecchie iniziative, i libretti e gli annuari.

Infine una prova di bilancio, e una serie di proposte per il prossimo futuro: “Oltre al completamento della sentieristica, con tanto di cartelli, possiamo già annunciare il trekking seniores e il trekking estivo, e il nuovo Corso Neve-Ghiaccio che si svolgerà il prossimo luglio, una doppia uscita di cui possiamo anticiparvi già quello che sarà il clou, un’escursione sulla Cima del Bernina”. E quel poco di istituzionale, ma che piace ai Comuni e piace pure ai soci, il collegamento diretto ai vari siti web delle amministrazioni, il volano potenziale per avvicinare al trekking più salubre anche i tanti turisti stranieri che non solo in estate bazzicano il nostro meraviglioso lago, e tutto ciò che lo circonda.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento