menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si affaccia alla finestra e cade in strada: ragioniere perde la vita

Caduto dal primo piano, è finito sul lunotto posteriore di un'auto parcheggiata in strada: è morto poco dopo in ospedale

Tragica fatalità o gesto estremo? La vita di un ragioniere di 59 anni è terminata poco dopo la caduta da una finestra situata al primo piano della sede della Croce Bianca cittadina, in via Fratelli Bandiera al Carmine. All'apparenza non ci sarebbero motivi per un gesto estremo, ma l'uomo non aveva ragione di trovarsi nella sede in un giorno di festa, potrebbe essersi recato sul posto proprio per porre fine alla sua vita. 

Da 35 anni la vittima faceva parte dell'associazione, per la quale lavorava da ragioniere presso la sede di San Polo. Dato il suo compito, aveva le chiavi anche della sede del Carmine, alla quale aveva libero accesso anche nei giorni di festa, come ieri. Attorno alle 10:30, raggiunto l'edificio, è salito al primo piano, ha aperto la finestra che dà su via Fratelli Bandiera ed è caduto in trada, finendo contro il lunotto posteriore di una station wagon, andato in frantumi. 

Immediatamente soccorso, è stato portato in ospedale, dove poco dopo il suo cuore ha cessato di battere. Tragica fatalità o gesto estremo? Nei giorni che hanno preceduto la tragedia, pare che nessuno dei colleghi o dei familiari abbia notato cambiamenti particolari nelle sue abitudini o nel suo atteggiamento. Nei prossimi giorni si cercheranno le risposte all'interrogativo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento