Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Cade dal balcone mentre ripara la caldaia: morto 80enne

L'uomo, residente in città, è deceduto a seguito del trauma riportato dalla caduta dal balcone di un'appartamento al primo piano di una palazzina

80 anni da compiere a novembre, ma ancora la voglia di rendersi utile, di eseguire i lavori di casa, di risolvere il problema della caldaia nell'appartamento dato in affitto. È morto mentre faceva queste cose Franco Simoncelli, residente in via Vittorio Veneto in citta? ma deceduto mentre si trovava a Casa Ines, in via Sega, nel cuore di Sant’Eufemia, a poca distanza dalla scuola dell’infanzia e dalla primaria. 

Proprio a Casa Ines la moglie della vittima, la signora Rosa Rodella, è proprietaria di un appartamento dato in affitto. L’inquilino nei giorni scorsi avrebbe segnalato il malfunzionamento della caldaia, così il signor Franco, pensionato da tanti anni, nel primo pomeriggio di ieri si è recato sul posto. Dopo aver posizionato la scaletta sul balcone dell’appartamento situato al primo piano, ed avere aperto l’anta, l’anziano ha perso l’equilibrio ed è caduto nel vuoto. Dopo un volo di tre metri Franco ha battuto la testa precipitando sulla rastrelliera dove sono posizionate le biciclette dei residenti. 

Il colpo alla testa riportato nella caduta è risultato essere fatale: inutile l’arrivo dei sanitari del 112. Sul posto si sono recati agenti della Polizia per fare luce sull’accaduto, anche se per ora tutto lascia pensare a una tragica fatalità, a un banale, quanto gravissimo, incidente domestico. Mentre la moglie della vittima veniva accompagnata a casa, alcuni dei residenti, in totale a Casa Ines vivono sette famiglie di extracomunitari, hanno ripulito la chiazza di sangue della vittima, rimasta a terra vicino alle biciclette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dal balcone mentre ripara la caldaia: morto 80enne

BresciaToday è in caricamento