Cronaca Iseo

Turisti avvistano cadavere in acqua: giallo sul Sebino

Uscito per una passeggiata, la sua auto è stata avvistata a Clusane, mentre il cadavere è stato avvistato nei pressi del Sassabanek

Passeggiando sulla riva del lago, hanno visto qualcosa che galleggiava sull'acqua, trasportato dalla corrente. Pensando fosse un sacco, o un cumulo di detriti, si sono avvicinati, scoprendo invece che si trattava del corpo di un uomo. È successo ieri mattina, attorno alle 11, a Iseo, nei pressi del Sassabanek. A lanciare l'allarme sono stati alcuni turisti che passeggiavano lungolago, in via Rampa Cappuccini.  

La vittima si chiama Luigi Panizzari, ha 86 anni e risiedeva a Bergamo  in via Maj. A dare un nome al cadavere pescato dalle acque del lago dai Vigili del fuoco di Montisola, sono stati i carabinieri di Chiari al termine di una brevissima indagine. A quanto hanno riferito i familiari, il pensionato - ex titolare di una società di rappresentanti di commercio - sarebbe uscito da casa per fare una passeggiata. La sua auto è stata trovata in un parcheggio non lontano dal punto dove poi l'uomo è stato recuperato. 

Il cadavere dell'anziano è stato portato in obitorio all'ospedale Civile di Brescia, in attesa dell'autopsia disposta dal magistrato. Dai primi rilievi, pare che sul corpo dell'uomo non siano emerse lesioni evidenti. Al momento non è ancora chiaro se la morte risale alla prima mattina di ieri, venerdì 1 novembre, o alla sera precedente. Un malore che l'ha fatto cadere in acqua, o un tragico gesto, potrebbero essere all'origine dell'annegamento.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turisti avvistano cadavere in acqua: giallo sul Sebino

BresciaToday è in caricamento