Cronaca

A caccia con richiami elettronici vietati: denuncia e multa salata in arrivo

Un bresciano in trasferta è stato scoperto dai carabinieri forestali mentre sparava ai tordi attirati con un richiamo elettroacustico

Aveva posizionato nei pressi del suo capanno un richiamo elettroacustico che attirava i tordi di passaggio, per poi sparargli e metterli nel carniere. Un cacciatore bresciano (residente in Valle Sabbia) è stato denunciato nell'ambito di una attività congiunta condotta dai carabinieri della Stazione Forestale di Cremona e dal personale della Polizia Provinciale. 

I richiami vietati utilizzati interferiscono con la migrazione del Tordo Bottaccio, un migratore notturno di dimensioni medio piccole che, attirato al suolo, è costretto a scendere verso terra, stravolgendo il proprio percorso e pendendo forze necessarie al lungo spostamento autunnale. 

Nel carniere del cacciatore attivo nella provincia cremonese sono stati trovati decine di tordi. Oltre alla denuncia già notificata, il valsabbino riceverà una multa che può arrivare a 1.549 euro.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A caccia con richiami elettronici vietati: denuncia e multa salata in arrivo

BresciaToday è in caricamento