menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preso ultimo sequestratore della prostituta segregata a Breno

L'uomo è considerato la mente del gruppetto. Con altri due romeni aveva rapito una prostituta a Marina Romea, nascondendola poi in una zona residenziale di Breno

E' stato arrestato l'ultimo dei tre presunti sfruttatori romeni che a metà agosto avevano rapito a Marina Romea, sul litorale ravennate, una connazionale ventenne per costringerla, suo malgrado, a prostituirsi. Si tratta di un quarantenne, bloccato dai carabinieri di Ravenna a Busto Arsizio (Varese), dopo una caccia durata quasi un mese. L'uomo è considerato la mente del gruppetto.

Le indagini erano partite il 16 agosto quando era stato segnalato ai carabinieri di Marina Romea il rapimento di una giovane, forse prostituta, caricata a forza da un uomo su una Opel grigia, di cui un automobilista di passaggio aveva annotato la targa, facendo così scattare le ricerche. Interrogate amiche e conoscenti della giovane, era emerso un protettore oppressivo dal quale la romena era scappata già una volta.

Poche ore dopo, i carabinieri di Breno (Brescia), avevano individuato la Opel parcheggiata in una zona residenziale. Dopo una notte di appostamenti, erano stati visti salire sia la giovane rapita, controllata da vicino da una ragazza di 20 anni, che un giovane di 24 anni. Questi due giovani romeni erano stati subito arrestati. Il quarantenne era sfuggito per un pelo alla cattura: il suo cellulare era stato trovato poco dopo in zona, a pezzi, distrutto per evitare di lasciare tracce.

Ma una volta individuata Busto Arsizio come possibile rifugio, i carabinieri avevano controllato per giorni i ritrovi della comunità romena e, alla fine, il quarantenne è stato trovato in un bar del centro, seguito, arrestato e portato in carcere. Per un amico che lo aveva ospitato, è scattata la denuncia a piede libero per favoreggiamento.


(ANSA)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Sport

    Super-G junior: c'è un ragazzo bresciano sul tetto del mondo

  • social

    Le vere origini della Festa della Donna

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento