Burundi, assalto a un ospedale: grave suor Carla Brianza di Pontoglio

Verso le 9 di domenica sera un commando armato ha assalito l'ospedale di Kiremba. Suor Carla Brianza è stata presa in ostaggio per coprire la fuga, rimanedo poi ferita durante il conflitto a fuoco tra i banditi e i militari locali

Domenica sera a Kiremba, in Burundi, una struttura ospedaliera costruita dai volontari bresciani oltre 40 anni fa è stata assalita da un commando armato.

Il messaggio alle vittime di Papa Benedetto XVI

Nella casa delle suore Ancelle della Carità, è stata brutalmente uccisa suor Lucrezia Manic, di origini croate. Suor Carla Brianza, originaria di Pontoglio, è stata presa in ostaggio dai banditi con un volontario, Francesco Bazzani, di origini veronesi.

Durante la fuga, gli assalitori sono stati raggiunti dalla polizia locale. Ne è scaturito un violento scontro armato, durante il quale Suor Carla è stata gravemente ferita. Ora si trova ricoverata nell'ospedale della missione in condizioni critiche. Il volontario è morto raggiunto dai proiettili della sparatoria.

Nuova operazione per Suor Carla: amputate cinque dita
Polizia: presi i presunti assassini
La visita del nunzio apostolico mons. Franco Coppola
Suor Carla fuori pericolo dopo l'operazione

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Dimagrire si può con la dieta del riso

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento