menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Buono postale fruttifero (foto di repertorio)

Buono postale fruttifero (foto di repertorio)

Riordina la cantina, casalinga si trova in mano un 'tesoro' da 43mila euro

Una casalinga 59enne dell'Alto Garda potrebbe trovarsi in tasca un tesoretto inaspettato

Ha messo ordine tra i ricordi di famiglia e ha trovato un inatteso tesoretto. La fortunata scoperta risale a qualche settimana fa, quando la 59enne casalinga ha deciso di frugare tra le foto e le 'cianfrusaglie' del passato, custoditi nella cantina della sua casa. 

Proprio facendo passare il contenuto di uno dei tanti scatoloni ricoperti di polvere ha trovato un buono fruttifero postale del valore di 5000 lire. Un investimento fatto da qualche parente proprio in occasione della sua nascita, nel lontano 1959. Un bel gruzzoletto, all'epoca - con tale cifra si poteva perfino comprare un'auto di lusso - del quale la donna era completamente ignara.

Secondo le prime stime quel buono ora potrebbe valere circa 43mila euro. Una cifra niente male che la 59enne, di casa nell'Alto Garda, spera di riscuotere a breve: ha incaricato un ufficio legale per il recupero della somma presso Poste italiane e il Ministero delle Finanze, obbligati in solido a onorare tutti i debiti esistenti anche prima dell’avvento della Repubblica Italiana. 

La richiesta sarebbe già stata inoltra e l'attesa non dovrebbe essere lunga: la risposta deve arrivare entro due mesi. Molto probabilmente la donna vedrà il suo conto gonfiarsi, anche se la cifra potrebbe essere inferiore rispetto alla stima. Secondo gli avvocati della casalinga, le poste non potrebbero affermare che il buono è caduto in prescrizione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento