menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto di repertorio

Foto di repertorio

Lesioni e sequestro di persona: arrestati i titolari di una palestra bresciana

In manette una coppia di bresciani, uomo e donna titolari di una nota palestra di Buffalora: sono accusati di lesioni, sequestro di persona e tentata estorsione nei confronti di un giovane tecnico informatico

Coppia di bresciani arrestati per tentata estorsione, lesioni e sequestro di persona: in manette ci sono finiti un uomo e una donna, i titolari di una palestra di Buffalora. Sono accusati di aver minacciato il tecnico informatico che da poco avevano assunto per un lavoro, a cui avevano chiesto di creare un programma ad hoc per gestire gli incassi e le entrate che i due facevano in “nero” nella loro struttura.

Pare che il giovane tecnico informatico si fosse rifiutato di “costruirlo”, quel programma. E che allora i due abbiano deciso di passare alle maniere forti. Minacce sempre più pressanti, fino a un pugno sullo stomaco come deterrente “pratico”.

Avrebbero preteso la restituzione dei 2000 euro che lui aveva già incassato, sempre per lavoro, soldi che con il passare delle settimane sarebbero aumentati (forse anche oltre i 3000 euro). L'uomo ha resistito finché ha potuto.

Finché i due non gli si sono presentati davanti annunciando di essere pronti ad avvisare anche i “cattivi”, e che fino a quel momento loro si erano comportati da “buoni”. La vittima ha così deciso di denunciare tutto ai carabinieri. E i militari hanno raggiunto i due vessatori, per cui sono scattate le manette.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento