Cronaca Buffalora / Via Buffalora

Ucciso dalla malattia: morte sospetta, ma è escluso il morbo della "mucca pazza"

L'uomo è morto nella sua abitazione di Buffalora: stroncato in pochissimo tempo da una malattia degenerativa del sistema nervoso centrale. Su mandato dei magistrati la salma è stata trasportata all'ospedale Sacco di Milano, dove sarà eseguita l'autopsia

Si è spento in pochi mesi, stroncato da una micidiale malattia degenerativa da prioni. Angelo Tosoni, pensionato di 72 anni, è deceduto domenica all'ora di pranzo nella sua abitazione del quartiere Buffalora a Brescia.

Un decesso 'sospetto' per il quale è scattato il protocollo predisposto per i casi di Creutzfeldt-Jakob, il morbo dello stesso ceppo della Bse, meglio nota come 'mucca pazza', malattia che ha destato allarme e mietuto vittime in tutta Europa.

La salma è stata trasferita all'ospedale Sacco di Milano, rispettando la decisione della magistratura, notificata dai carabinieri, per essere analizzata. Sarà dal risultato delle analisi istologiche, svolte sull’organo attaccato dalla malattia, che si potrà sapere se la morte possa ricollegarsi alla Creutzfeldt-Jakob sporadica, patologia neuro-degenerativa rara, che conduce ad una forma di demenza progressiva, letale per l'uomo nel giro di circa sei mesi (colpisce con maggiore frequenza persone adulte che abbiano più di 60 anni).

In attesa dell’esito dell’esame istologico, i sanitari escludono, comunque, che si possa trattare di un caso di 'mucca pazza’. La patologia rarissima di cui soffriva l'uomo (ci sarebbero solo 3 casi in Italia) sarebbe solo una 'parente clinica' del morbo e non deriverebbe  dalla consumazione di carne bovina affetta da encefalopatia spongiforme, che grande paura ha destato in passato in tutta Europa.

Il protocollo specifico è comunque subito stato attivato, come prevede la normativa. Una morte che ha scosso la comunità di Buffalora, dove l'uomo era molto conosciuto e apprezzato per la sua grande solarità: "Era una persona splendida, sempre con il sorriso sulle labbra e una parola buona per tutti", dicono di lui nel quartiere. Lascia nel dolore la moglie e due figli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso dalla malattia: morte sospetta, ma è escluso il morbo della "mucca pazza"

BresciaToday è in caricamento