Bruxelles: arrestato per corruzione l'imprenditore Antonio Gozzi

E' accusato di aver corrotto degli ufficiali nella Repubblica democratica del Congo per ottenere appalti. La società Duferco: "Deploriamo questa privazione della libertà"

Antonio Gozzi

Antonio Gozzi, presidente di Duferco e di Federacciai, è stato arrestato a Bruxelles al termine di un’indagine per corruzione. A finire in manette anche il collaboratore Massimo Croci.

Bresciano da parte di padre e con diversi interessi commerciali nella nostra provincia, tra i quali alcune operazioni di mercato con la Feralpi, Gozzi è accusato di aver pagato tangenti a degli ufficiali nella Repubblica democratica del Congo per ottenere appalti.

Questo il comunicato diramato dalla società alla notizia del fermo: “Deploriamo questa privazione della libertà, tanto più che Gozzi e Croci si sono recati dall’Italia a Bruxelles per rispondere all’invito del giudice d’istruzione. Questa maniera di procedere non si può che interpretare come un mezzo di pressione inammissibile. Duferco rispetta un codice etico restrittivo sin dalla sua fondazione e sottolinea pubblicamente che sia Gozzi sia Croci godono oggi più che mai della totale fiducia del gruppo e dei suoi azionisti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento