Mistero in municipio: impiegata comunale trovata morta in un bagno di sangue

Bruna Calegari da 20 anni lavorava all'Ufficio tecnico del Comune di Zandobbio: trovata senza vita, in un bagno di sangue, nel primo pomeriggio di giovedì

Foto di repertorio

L'hanno trovata stesa a terra, in un bagno di sangue: accanto a lei un paio di forbici insanguinate, e ferite da taglio in varie parti del corpo. La salma verrà sottoposta ad autopsia nei primi giorni della prossima settimana. Sull'accaduto indagano i carabinieri, con il supporto della Sis, Sezione investigativa scientifica: un giallo macabro, ancora senza risposta.

La vittima è la 59enne Bruna Calegari, impiegata comunale dell'Ufficio tecnico: trovata senza vita in ufficio nel primo pomeriggio di giovedì, in municipio a Zandobbio, piccolo Comune della provincia di Bergamo a una decina di chilometri dal lago d'Iseo. Ad accorgersi dell'accaduto un collega, che ha poi raccontato agli inquirenti di aver udito un tonfo: varcata la soglia si è trovato di fronte la donna, morta sul pavimento.

Forse un incidente: oppure un omicidio

I carabinieri fanno sapere che al momento non si esclude nessuna ipotesi, nemmeno quella di una fatalità, di un incidente casuale. Ma neppure quella dell'omicidio. Sulle indagini, come è giusto che sia, viene mantenuto il più stretto riserbo. Al momento si sa soltanto che accanto a lei sono state recuperate le forbici insanguinate, e una scaletta – anche questa sporca di sangue – da cui potrebbe essere caduta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Certo il paese è sotto shock dopo quanto successo. Calegari era molto conosciuta, in paese e non solo: da più di 20 anni lavorava in Comune. Sono in tanti a stringersi nel cordoglio dei familiari: la donna era madre di quattro figli. La piange anche l'amato marito. La salma è stata trasferita all'ospedale Giovanni XXIII di Bergamo, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carla e Ines, la tragedia sulla strada per le vacanze

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Scontro mortale in autostrada: decedute due sorelle bresciane

  • Si appoggia a un masso e precipita nel vuoto: addio a Saverio

  • Assalto all'uscita dal supermercato: rapinatori via con l'orologio da 48mila euro

Torna su
BresciaToday è in caricamento