menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vobarno, ragazzina picchiata a scuola. La confessione su Facebook

Alla scuola superiore Migliavacca il resoconto di un pestaggio direttamente dal social network più famoso del mondo. Da Facebook cominciano le indagini dei Carabinieri, a Vobarno una 14enne picchiata dalle coetanee

Il racconto sadico e anche dettagliato di un pestaggio avvenuto a scuola, nei confronti di una ragazzina di 14 anni dell’istituto Migliavacca di Vobarno. Pugni e calci, violenza e insulti, bullismo alla massima potenza che comincia a ricreazione e finisce poi nel doposcuola, ai giardini di Via Di Vittorio: e tutto finisce su Facebook.

Una rissa da scuola pubblica di Los Angeles, e quattro ragazzine che se la prendono con una coetanea, rea di essere “una che rompe”. Breve escalation di violenza bresciana, e l’intervento di un insegnante per placare gli animi. Tutte sospese, nessuna esclusa, e una denuncia arrivata ai Carabinieri che parte dalle lesioni subite dalla giovane studentessa e arriva fino al social network più famoso del mondo.

Perché proprio da lì sono partite le prime confessioni, tra ragazze che si compiacciono e altre che fanno i complimenti. Quando le novelle picchiatrici si accorgono dell’errore, ormai è troppo tardi. Quello che si scrive su Facebook rimane su Facebook. E i Carabinieri lo sanno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento