rotate-mobile
Cronaca

Orrore in famiglia: padre accusato di abusi sessuali sulle figliolette

Molestie alle figlie minorenni, il padre finisce a processo

“Mio marito appena poteva le toccava nelle parti intime, le baciava in bocca, le spiava mentre facevano la doccia e le picchiava se rifiutavano avances”: così il quotidiano Il Giorno riporta la testimonianza della seconda moglie del 40enne tunisino accusato di violenza sessuale aggravata nei confronti delle due figlie, avute da un primo matrimonio, oggi maggiorenni ma che all'epoca degli abusi (circa un decennio fa) non avevano nemmeno 10 anni.

Già arrestato in Tunisia

Già arrestato in Tunisia, ma poi assolto, ora è finito a processo a Brescia, dove ha vissuto a lungo. Le bambine sarebbero state molestate quando tornavano in Italia in vacanza, per trovare il padre. L'uomo, che nel frattempo ha avuto altri due figli dalla seconda moglie, avrebbe abusato di loro per lungo tempo, anche picchiandole (ma il reato di lesioni è ormai prescritto).

Gli abusi si sarebbero compiuti tra il 2011 e il 2012: tre anni dopo la coppia tornò in Tunisia, e le ragazze raccontarono delle presunte molestie a scuola. Così prese il via il primo processo: dopo l'assoluzione la seconda moglie e le figliastre sono tornate in Italia. E hanno denunciato anche quanto sarebbe successo a Brescia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orrore in famiglia: padre accusato di abusi sessuali sulle figliolette

BresciaToday è in caricamento