Cronaca

Video spinti su Facebook, ragazzina bresciana minaccia il suicidio

Il filmato ritraeva la 17enne mentre faceva sesso orale con due coetanei. Ad evitare il peggio il tempestivo intervento della la famiglia e delle forze dell'ordine

L'errore di una notte, la faciloneria e l'immaturità di due ragazzini avrebbero potuto costare la vita di una 17enne bresciana. Quelle immagini hard girate nei bagni di un locale di tendenza, dopo qualche bicchiere di troppo e un corteggiamento lampo, sono finite su Facebook.

Un filmato forte - come racconta Bresciaoggi-  in cui si vede la ragazzina mentre fa sesso orale con due coetanei. Non si sa se lei  fosse a conoscenza che i due partner la stavano riprendendo con uno smartphone, ma   quando ha scoperto che quel  video, pubblicato su alcuni profili privati, stava girando su molte bacheche è stata travolta dalla disperazione e dalla vergogna.

Proprio al social network più in voga tra gli adolescenti ha affidato i suoi pensieri e il suo profondo sconforto, pubblicando post inquietanti in cui minacciava addirittura di togliersi la vita. Fortunatamente i genitori, che tenevano sotto controllo il profilo della figlia, hanno scoperto il video e i successi disperati stati della 17enne. Aiutati da un'equipe di psicologici, hanno trovato il modo per rassicurare la giovane e superare insieme il momento di difficoltà.

L'intervento delle forze dell'ordine ha invece garantito che quel video fosse cancellato per sempre dalla rete. Una vicenda che non sarebbe isolata. Solo un anno fa i carabinieri di Breno avevano messo fine ad un giro di video hard prodotti da una settantina di adolescenti camuni, poi diventati virali in rete. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Video spinti su Facebook, ragazzina bresciana minaccia il suicidio

BresciaToday è in caricamento