Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca Centro / Corso Magenta, 56

Liceo Arnaldo, video hot. Dopo l’assemblea niente festa in discoteca

Lunga assemblea degli studenti all'oratorio di Sant'Afra: dopo tante polemiche una sentenza definitiva, niente più feste studentesche associate al nome dell'istituto. Ma ci rassicurano: "Tanto rumore per nulla"

Sono le 13 passate e fuori dall’oratorio Sant’Afra c’è già la ressa degli studenti dell’Arnaldo. Qualcuno ha fretta, vuole andare a casa, qualcun altro se la prende comoda, e si ferma qualche minuto. Ma questa mattina hanno tutti partecipato all’assemblea d’istituto tanto attesa, che ha avuto un tema centrale (quasi) ovvio, il video ‘scandalo’ che avrebbe dovuto pubblicizzare la prossima festa del liceo in un noto locale della città.

Molti studenti però questo video non l’hanno nemmeno visto, è stato pubblicato e poi rimosso nell’arco di 24 ore. Eppure tutta la città ne parla, tutta la città ne conosce i contenuti: il risveglio dopo un’evidente sbornia, qualche ricordo ridotto della serata appena trascorsa, un paio e forse più sexy studentesse. Un video che ha il sapore di una goliardata un po’ moderna ma che negli ultimi giorni ha fatto parlare molto di sé. Tanto che il preside Mauro Bortoletto ha diffuso più di una circolare, qualche genitore si è agitato, i protagonisti del filmato sono stati ammoniti verbalmente. Ma il ragazzo del video è anche rappresentante d’istituto, a scuola ha un’ottima media. Un elemento da salvaguardare.

Unica certezza, il nome dell’Arnaldo non sarà più associato a feste di questo tipo. “E’ stata una decisione autonoma, presa dai ragazzi – ci racconta il preside poco prima del termine dell’assemblea studentesca – forse dovuta alla protesta di quei ragazzi che non hanno voluto riconoscersi in quel video. Ma il problema riguarda questi locali, queste discoteche, procacciatori di clienti che vivono di questi messaggi sbagliati, nell’ottica di una mercificazione di tutto e di tutti. La scuola non poteva fare altro che condannare l’iniziativa, se fosse stato un video privato non ci sarebbe stato nulla da dire ma nel momento in cui viene coinvolto l’intero istituto.. Ma è stata una semplice leggerezza, e credo anche in buona fede”.

Video del genere non sono nuovi per gli studenti bresciani, in molte scuole si sono già visti esempi simili e forse peggiori. Ma dopo tutto l’Arnaldo di prestigioso non ha solo la location. E gli studenti? Gira voce di una specie di coprifuoco verbale, ma i ragazzi hanno voluto dire lo stesso la loro. “Di certo la cosa è stata un po’ ingigantita – ci racconta il primo gruppo che abbiamo incontrato, poco prima delle 13 – ma tra gli studenti c’è stata anche molta disapprovazione, ci sono stati dei contrasti. Ci sono tanti video come questo tra le scuole della città, i giornali hanno parlato solo dell’Arnaldo perché probabilmente qualche genitore ‘importante’ non ha voluto che la nomea della scuola potesse essere anche minimamente scalfita”.

Poco dopo le 13 un altro gruppo, appena fuori dall’oratorio: “Oggi ne abbiamo parlato in assemblea, la cosa ci ha fatto riflettere un po’ tutti. Ma non crediamo ci si debba scandalizzare, come non si deve assolutamente generalizzare. Non basta un solo video per infangare il buon nome di una scuola”. E intanto, mentre proviamo a fare qualche altra domanda ai tanti ragazzi che ci passano davanti un’insegnante non troppo sorridente non trova niente di meglio da dire che abbiamo già scritto abbastanza.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liceo Arnaldo, video hot. Dopo l’assemblea niente festa in discoteca

BresciaToday è in caricamento