Cronaca

Boom di richieste per la pillola blu: in città si vendono 4.000 confezioni l'anno

A 20 anni dalla prima commercializzazione anche a Brescia il Viagra si vende ancora: ogni anno circa 4000 confezioni, quasi 11 scatole al giorno

La pillola blu che fa impazzire la città: a 20 anni dalla prima commercializzazione negli Stati Uniti, il Viagra continua a piacere (e a far piacere) anche a Brescia. Solo nel capoluogo infatti, come scrive il Corriere della Sera, nell'ottantina (circa) di farmacie cittadine si venderebbero fino a 4000 confezioni ogni anno.

Non c'è neanche bisogno della calcolatrice, per fare i conti: in tutto sono circa 11 scatole al giorno, ben 333 (ma con il tre periodico) al mese. Il farmaco si vende solo se accompagnato dalla ricetta del medico: di pillole se ne trovano anche su internet, ma l'acquisto online fai da te è più che sconsigliato.

Non solo perché il Viagra non serve a tutti, ma anche e soprattutto per i rischi di acquistare farmaci “finti” (e quindi senza principio attivo) o addirittura farmaci pericolosi, ricchi di “impurità e contaminanti”.

In tutto il mondo si dice ci siano 65 milioni di prescrizioni di Viagra ogni anno. Una curiosità: la scoperta fu casuale, nella metà degli anni '90. I ricercatori della multinazionale Pfizer stavano sperimentando un farmaco contro l'ipertensione e l'angina pectoris: in realtà quella pillola non riusciva a “sistemare” i dolori al torace, ma piuttosto provocava un particolare effetto collaterale. Appunto, un'erezione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Boom di richieste per la pillola blu: in città si vendono 4.000 confezioni l'anno

BresciaToday è in caricamento