Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Via Trento

Brescia, via Trento: fermato furgone con otto bici rubate

Quattro persone denunciate e due arrestate per aver aggredito a pugni Agenti della Polizia

Alle 2 e 30 del primo mattino di oggi, una Volante della Polizia è intervenuta in via Trento dopo una segnalazione in sala radio per disturbo della quiete pubblica.

Corso Zanardelli:
arrestato ladro seriale di biciclette

Giunti sul posto, gli agenti hanno notato in strada la presenza sospetta di un furgone Iveco Daily con targa francese e con tre persone a bordo.

Al controllo del mezzo, nel vano posteriore sono state trovate altre tre persone e vario materiale - tra cui effetti personali, vestiario, vecchie stoviglie ed altro - oltre a otto biciclette e attrezzi da lavoro, come avvitatori e martelli pneumatici.

Le persone fermate, che non sono riuscite a dare una spiegazione plausibile sulla provenienza delle biciclette, erano tutti stranieri, di età compresa tra i trentacinque ed i quarantacinque anni. Tra loro anche una donna di nazionalità marocchina.

Aiutati da una pattuglia dei Carabinieri, dopo che alcuni di loro tentavano di allontanarsi per sottrarsi al controllo, gli stranieri sono stati tutti identificati e condotti in Questura, dov'è scattata la denuncia per ricettazione.

A quel punto, due di loro hanno iniziato ad agitarsi prendendo a pugni un agente e il suo collega. Bloccati a terra, indosso ad uno degli aggressori è stato trovato un coltello a serramanico e sedici banconote da 50 euro, poi risultate essere contraffatte.

All'accusa di ricettazione, per M.L. (cittadino tunisino del 1971) e F.S. (cittadina marocchina del 1986) si è aggiunta quella di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale: entrambi sono stati arrestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, via Trento: fermato furgone con otto bici rubate

BresciaToday è in caricamento